Accesso ai servizi

MONESI - STAZIONE SCIISTICA

PAGINA IN ALLESTIMENTO

Nel mese di novembre del 2016, nell’area del "Comprensorio di Monesi", interessante i Comuni di Mendatica e Triora in Liguria e Briga Alta in Piemonte, si è abbattuto un grave evento alluvionale che ha colpito in particolare l’entroterra imperiese, causando significativi danni a infrastrutture ed abitazioni, provocando altresì l’isolamento dell’area di Monesi; l’evento alluvionale ha causato un ulteriore gravissimo danno ad un’area già economicamente debole.

 

La Regione Liguria è intervenuta finanziando interventi riguardanti le opere di somma urgenza per ripristinare infrastrutture e collegamenti con le aree isolate ed il monitoraggio delle aree franose;

in occasione degli incontri svolti, su richiesta di alcuni Enti locali del Territorio, è emersa la necessità di rilanciare il Comprensorio di Monesi anche attraverso un’offerta turistica destagionalizzata in modo da incrementare il numero dei fruitori durante tutto l’arco dell’anno;

Per poter ottenere risultati concreti si è ritenuto necessario creare un Gruppo di Lavoro Tecnico tra le Amministrazioni coinvolte - i Comuni di Triora, Mendatica e Briga Alta, la Provincia di Imperia e l’Ente Parco delle Alpi Liguri: iniziativa concretizzata dal Comune Capofila, individuato nel Comune di Triora attraverso una convenzione ex art. 30 del D.Lgs. 267/2000, con la Determinazione del settore tecnico n. 222 del 29/05/2019;

  • l’obiettivo era l’elaborazione di un quadro conoscitivo generale che tenesse conto delle opportunità e dei vincoli imposti dagli strumenti di pianificazione comunali, sovracomunali e regionali e di una proposta di marketing per garantire il riposizionamento turistico del Comprensorio;
  • il Gruppo Lavoro ha operato fino all’acquisizione d’un buon livello di conoscenza territoriale del Comprensorio ed ha quindi prodotto degli elaborati progettuali, in atti, relativi all’esame degli aspetti strutturali/geotecnici/idrogeologici, degli aspetti geologici, geomorfologici ed idrogeologici, ambientali, della Pianificazione Territoriale, essenziale per poter addivenire ad un Progetto di Rilancio del “Comprensorio di Monesi”: documentazione in atti di questo Comune; (prot. n. 1348 del 02.04.2022);

Conseguentemente la Regione Liguria ha, con l’Argomento n. 27 del 9 dicembre 2019 “Iniziative a favore del comprensorio di Monesi a seguito degli eventi alluvionali dell’autunno 2016: definizione Strategia di rilancio e attivazione Tavolo Istituzionale” approvato:

  • lo studio suddetto e propedeutico alla definizione d’una “strategia di rilancio” del comprensorio di Monesi, pesantemente colpito dall’alluvione del novembre 2016, individuandone gli elementi fondanti nel quadro di una destagionalizzazione delle attività e di uno sviluppo degli sport outdoor;
  • l’attivazione di un Tavolo Istituzionale per rendere operativa la predetta strategia di rilancio, anche mediante la ricerca dei necessari contributi, unitamente agli enti locali interessati (Provincia di Imperia, Ente Parco Alpi Liguri, Comuni di Mendatica e di Triora).

E’ stato in seguito approvato tale studio con D.G.C. n. 34-2022 dal Comune di Triora e relativo alle FASE 0 di delimitazione geografica del territorio e FASE 1 di ricognizione ovvero di elaborazione di una “fotografia” dello stato attuale del Comprensorio di Monesi che è stato peraltro alla base di quanto predisposto da parte di Triora, individuato come Soggetto Attuatore di Regione Liguria, per la partecipazione al bando per la richiesta di finanziamento sulla programmazione ALCOTRA (Progetto Recovalx) per la definizione di uno studio socio-economico sull’area pilota di Monesi al fine di migliorare l'offerta e l'attrattiva turistica e, contestualmente, la predisposizione di studi geologici/naturalistici e ambientali. 

Lo studio socio-economico sull’area pilota di Monesi, attesa l’avvenuta ammissione a finanziamento del Progetto Recovalx, permetterà di gettare le basi per lo sviluppo turistico e sociale del Comprensorio.

Gli Enti Locali (Provincia, Ente Parco Alpi liguri, Comuni del comprensorio) hanno altresì approvato nel luglio del 2021 un Protocollo d’Intesa per lo svolgimento di attività di progettazione e/o di supporto al rilancio del comprensorio, con relativa copertura finanziaria;

  • in questi mesi si sono riscontrate difficoltà tecniche e amministrative da parte degli Enti che hanno impedito il concreto avvio delle attività previste e, in particolare, lo studio d’area socio-economico e la definizione delle aree sciabili, condizioni indispensabili per il rilancio del Comprensorio ma in oggi si ravvisano le condizioni per l’avvio delle attività;
  • la Provincia di Imperia ha stanziato o previsto negli ultimi mesi finanziamenti per la manutenzione straordinaria della viabilità provinciale e l’attrezzamento della seggiovia Monesi-Tre Pini;
  • è stato avviato un percorso per il consolidamento del partenariato tra gli Enti Locali Liguri, Piemontesi e della vicina Regione PACA (Francia) in vista dell’avvio della programmazione comunitaria 2021-2027, con particolare riferimento allo sviluppo del progetto “Ciclovie Alpi Mediterraneo” nonché per l’ingresso dei Comuni Liguri interessati nel Consiglio di Amministrazione della ex-Strada militare Monesi-Limone;

La Regione Liguria ha valutato la necessità di rafforzare l’impegno dell’Amministrazione regionale, in stretto collegamento con gli Enti Locali componenti il Tavolo Istituzionale tra cui il comune di Triora, per definire il “Progetto di rilancio del Comprensorio di Monesi” nel quadro di una destagionalizzazione delle attività e di uno sviluppo degli sport outdoor con i seguenti obiettivi:

  • definizione di uno studio socio-economico sull’area pilota di Monesi per migliorare l'offerta e l'attrattiva turistica della zona transfrontaliera, valutandone contestualmente gli aspetti ambientali e geomorfologici che ne possono limitare o condizionare lo sviluppo;
  • individuazione delle aree sciabili e di sviluppo montano nel Comune di Triora, anche avvalendosi di fondi comunitari, per la realizzazione di studi geologici/naturalistici e ambientali propedeutici alle necessarie varianti urbanistiche;
  • supporto agli enti locali del comprensorio per la predisposizione di progetti di rigenerazione urbana e recupero dei borghi storici al fine di reperire finanziamenti su fondi regionali, nazionali e comunitari;
  • supporto agli enti locali del comprensorio per attività di sviluppo nei settori turistico, sportivo, della valorizzazione delle risorse locali;
  • consolidamento del partenariato tra gli enti locali liguri, piemontesi e della vicina Regione PACA (Francia) in vista dell’avvio della programmazione comunitaria 2021-2027 e per l’ingresso nel C.d.A. per la gestione della ex-strada militare Monesi-Limone.

La Regione Liguria con la DGR 61/2022 ha poi deliberato:

  • di istituire, nell’ambito del Tavolo Istituzionale per Monesi composto da Regione Liguria, Provincia di Imperia, Ente Parco Regionale Alpi liguri e Comuni di Triora e di Mendatica, una “task force tecnica” per la definizione del “Progetto di rilancio del Comprensorio di Monesi” nel quadro di una destagionalizzazione delle attività e di uno sviluppo degli sport outdoor con gli obiettivi suddetti.

Lo studio socio-economico sull’area pilota di Monesi è stato previsto nell’ambito del progetto ALCOTRA “Recovalx” suddetto con partner Regione Liguria e soggetto attuatore l’Ente Parco Alpi Liguri.

E’ previsto un supporto tecnico, sempre nell’ambito del già citato progetto ALCOTRA “Recovalx”, soggetto attuatore il Comune di Triora, nonché del Protocollo d’intesa sottoscritto dagli Enti Locali del comprensorio nel mese di luglio 2021 che potrà operare grazie all’attività svolta e soprattutto in stretta continuità con lo studio predisposto suddetto e relativo alle FASE 0 di delimitazione geografica del territorio e FASE 1 di ricognizione ovvero di elaborazione di una “fotografia” dello stato attuale del Comprensorio di Monesi.

Il confinante Comune di Briga Alta (CN) ha in corso la definizione delle aree sciabili per la parte di competenza;

  • lo stesso Comune di Briga Alta partecipa alle attività di rilancio del comprensorio, fa parte del C.d.A. della ex-strada militare Monesi-Limone e ha manifestato l’intenzione di procedere in accordo con i territori liguri alla condivisione dei progetti e delle azioni di rilancio dell’area;

 


Ignora collegamenti di navigazione